RSS

A tu per tu con.. PATRIZIA, FIORAIA. LE CORNA IN TEMPO DI CRISI

16 Feb

E’ da poco trascorso San Valentino, la festa che ci da’ un po’ il polso del rapporto crisi-amore. Ne parliamo con Patrizia, una simpaticissima donzella che, di mestiere, fa la fiorista.

Ciao Patrizia, com’è andata, quest’anno? Avete venduto abbastanza fiori per questo San Valentino? “Sì, devo dire che è andata bene. Si sono venduti molti fiori.. Anche per quest’anno, l’Amore ha trionfato!” (ridiamo..)

Come per certi alberghetti di periferia, anche attraverso il fiorista passa il senso dell’Amore, ma anche quello delle ..corna. Tu ce l’hai questa percezione? Mi spiego meglio: ti capita che un cliente acquisti fiori per la sua amante? “Aivoglia! Certo che sì. Beh, il fiore è e rimane forse il gesto più romantico, per cui soprattutto quando si intende conquistare una donna, è quasi un passaggio obbligato”.

Ah, bene, e dimmi: ti è mai capitato di capirlo chiaramente che i fiori che ti erano stati ordinati erano per un’amante e non per la propria moglie o compagna? “Certo che sì. Frequentissimo è il caso del ragazzino, dell’adolescente, che per San Valentino si fa preparare due diversi mazzi, e si capisce chiaramente che è per le sue due donne, anche se timidamente cerca quasi di giustificarsi, dicendo che sono per un amico. L’uomo adulto, invece, non ha di questi problemi, allora succede che mi fa preparare prima uno splendido fascio di rose, e poi mi dice chiaramente “Mi aggiungi anche un mazzolino più piccolo per mia moglie, anche tre rose vanno bene“. E’ divertente riscontrare proprio questa differenza di pudore tra il ragazzino e l’adulto, più sfacciato”.

Ti è capitato di vivere più da vicino qualche storia di tradimenti? “Beh, sì. Una volta c’era un tizio che mandava fiori su fiori ad una tipa. Non si firmava, ma lei doveva sapere benissimo chi glieli mandava; evidentemente, però, non erano graditi, perchè lei, tra l’altro, era anche fidanzata. E siccome il tipo continuava imperterrito a mandarglieli, lei voleva denunciare me perchè, a suo dire, non dovevo prendere ordinazioni da parte di un anonimo; ma io che ne sapevo di cosa le scriveva e, soprattutto, che lui lasciava la sua identità anonima? Poi, c’era un signore che ogni anno, ogni santissimo anno, il giorno di San Valentino veniva in negozio ed ordinava un fascio da due dozzine di rose per la sua amante. Lui era sposato e aveva due figli. Io andavo a consegnare i fiori in una villa dove lei, separata, viveva. Quest’anno, per la prima volta dopo molti anni, lui non è venuto e ho visto che la villa in cui la donna viveva è in vendita”.

Wee.. e mica ci vorrai lasciare con tutta questa curiosità addosso?! Cosa è successo? Perchè lei è andata via? Si sono lasciati? Lo ha scoperto la moglie? Dicci.. “(Ride) E che ne posso sapere, io. Se lo rivedo in giro glielo chiedo e te lo dico”.

E di donne che vengono ad acquistare fiori per gli uomini, ce ne sono? “Sì, ma sono per lo più ragazzine, adolescenti. Di donne adulte, amanti, che acquistino fiori per il loro bello, no, non mi è ancora mai capitato”.

Dì un pò, che fiori vanno per la maggiore, il giorno di San Valentino? “Rose rosse. Quasi esclusivamente rose rosse, il fiore dell’amore per antonomasia”.

E quest’anno, in quanti sono venuti a comprare il classico mazzo per l’amante e quello più piccolo per la propria donna? “Ad essere sincera, quest’anno nessuno. Forse qualche ragazzino, ma nulla di che. Sono venuti molti uomini, e devo dirti che in quella giornata mi diverto moltissimo perchè, siccome, si ritrovano lì sempre almeno in due o tre, li senti che si danno man forte l’un l’altro, che tra una battuta e una pacca sulla spalla, si dicono “Se fossi tornato senza manco un fiore, e chi se la voleva sentire oggi mia moglie!”, e credimi.. sono davvero divertenti. Però, tutti per piccole composizioni. E un mazzo solo, o per la moglie o per l’amante, perchè evidentemente in tempi di crisi accontentarle entrambe dev’essere diventato troppo oneroso!”.

E mio marito? Che fiori ha comprato mio marito? Sentiamo.. “Per te nessuno, perchè sa che non ti piacciono..Per te”.   O_o    

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 febbraio 2012 in L'intervista

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: