RSS

(4 nonché ultimo) ALMANACCO DELLA VAL D’AOSTA

21 Lug

CUCINA. Altro libro ci sarebbe da scriverci a tal proposito! Mi limiterò, dunque, alle cose più tipiche. Polenta concia (f.1): cercate i posti in cui la fanno ancora in modo casereccio, cotta sulla legna, passata nel coccio; ormai sono in pochi a farla così, ma varrà la pena cercarli.. Lardo: mi ci sarei fatta gli impacchi di bellezza per quanto era soffice e profumato, ma il suo miglior impiego è sicuramente su una fettina di pane casereccio e lanciato dritto giù nel gargarozzo. Fontina: preferite quella d’alpeggio, ma soprattutto leggetevi il paragrafo dedicato a questa ed ai nostri amici produttori.

FONTINA. Ne troverete a palate. Se, poi, avrete modo di visitare una delle tante, tantissime grotte in cui vengono messe a stagionare quelle dei produttori delle cooperative (in quella che abbiamo visitato noi ce n’erano ben 12.000) ve ne farete un’idea più precisa (f. 5). Ma se ve ne voleste fare una ancora più precisa, potete chiamare il nostro amico Emilio DONNET (f. 2 e 3) e sua moglie Sonia, proprietari di un’azienda agricola in frazione Challancin n. 30 a La Salle (338.6002500 – 339.2031184), dirgli che il loro numero ve l’ho fornito io e che vi piacerebbe visitare il pascolo in alpeggio (f. 4). Fin a poco prima di arrivare in Val d’Aosta, io conoscevo solo il termine “albeggio”, ma “alpeggio” non avevo proprio idea di cosa fosse. E’ una cosa fantastica. E’ il portare le mucche, solo durante i mesi estivi, è chiaro, sulle vette più alte, dove possano brucare erba buona buona e genuina per tutto il tempo, tanto che la fontina fatta in quel periodo, e che sarà pronta solo dopo tre mesi di stagionatura, è evidentemente più gialla e ricca di quelle fatte normalmente. Per avere un’idea più precisa di quello che vi sto dicendo, a breve su “Cronaca Vera” (quel giornale che, a vederlo, data la mole di tette e culi che sovrasta in copertina, sembrerebbe un giornale porno ma che non lo è affatto) uscirà un articolo di un eccezionale, unico, fantastico, nonché bellissimo giornalista (mio marito  😉  ) che descrive per filo e per segno un interessantissimo spaccato dell’attività della famiglia DONNET. E comunque, se Emilio e Sonia ve lo consentiranno – ma loro sono di una squisitezza unica, pari solo alla loro fontina – potreste salire da La Salle, in località Challancin, fino al loro alpeggio, che si trova a 2000mt e andare a toccare con mano. Le loro attività iniziano, ogni giorno che il Buon Dio mette in terra, alle 4.30 del mattino, e si ripetono, identiche identiche, per due volte al giorno. Il rituale della fontina viene effettuato verso le 8 o le 9 del mattino, per cui credo sia uno spettacolo da non perdere, anche per apprezzare il rigore igienico che i due coniugi seguono per ottenere un prodotto buono, sano, genuino e puro. Se poi avrete fortuna, potreste essere intrattenuti dalla mente eccelsa della loro figlia di 5 anni, la piccola Sophie, che vi racconterà cos’è un tuono (l’urlo di rabbia di un caprone che ambisce a diventare toro) e altre chicche fantastiche. Consentitecelo: i momenti trascorsi in alpeggio e in compagnia di quella bellissima famiglia sono stati la parte migliore della nostra vacanza… 

Advertisements
 
2 commenti

Pubblicato da su 21 luglio 2011 in Vacanze, dove?

 

2 risposte a “(4 nonché ultimo) ALMANACCO DELLA VAL D’AOSTA

  1. sonia

    8 agosto 2011 at 15:34

    ciao sono la mamma della mente eccelsa di cui parli nel tuo articolo sulla valle. Grazie per tutti i complimenti che ci hai fatto e per le bellissime foto Emilio sarà molto contento di vederle. Un abbraccio a tutti ciao

    PS Hai visto che alla fine sono riuscita a collegarmi su facebook

     
    • a casa di palma

      9 agosto 2011 at 04:31

      Infattiiiiiii!!!.. Quando ieri ho visto che avevi accettato l’amicizia, quasi non credevo ai miei occhi. Dai un forte abbraccio a tutti da parte nostra, e speriamo che a breve esca l’articolo di Erm; vi chiamiamo appena ne avremo notizia! Un bacione e a presto

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: